preloader

L'incertezza dettata dalla pandemia come occasione di crescita

blog-image

La storia ci insegna che le più grandi scoperte, invenzioni ed accadimenti importanti sono sempre avvenuti a seguito ad una grave crisi, una forte necessità, ma sempre, in generale, in conseguenza di momenti storici difficili.

In questo periodo di grande crisi economica dettata dall’insorgere della pandemia, il comparto turistico è messo a dura prova dalla limitazione agli spostamenti delle persone e dalle chiusure imposte dai governi. Le perdite senza dubbio sono ingenti, ma rimanere attoniti e inermi di fronte a questa situazione non è comunque la cosa da fare. I grandi tour operator, le compagnie aeree cosi come le grandi OTA stanno riadattando le loro strategie di conseguenza, alla ricerca di soluzioni che possano tendere alla limitazione delle perdite ed all’individuazione di nuove opportunità.

L’impatto della crisi comunque è stato, e sarà, abbastanza diverso se si analizza localmente il fenomeno. In Italia per esempio, le località di turismo balneare del sud Italia, nonostante i forti timori sull’andamento della stagione, hanno registrato ottimi numeri, vista anche la scelta della maggior parte dei vacanzieri di rimanere in Italia. Tutt’altro scenario si registra nelle città d’arte, nei grandi centri di turismo d’affari o in quelle località in gran parte dipendenti dal turismo straniero.

La seconda ondata di blocchi e limitazioni che si prospetta all’orizzonte può essere sfruttata dalle strutture recettive come opportunità di miglioramento: l’assenza o la diminuzione di turisti nelle strutture può consentire di dedicare più tempo a pianificare delle azioni che da tempo si rimandano, o delle strategie che consentano di migliorare molti aspetti della struttura, sia logistici che di commercializzazione. Nella maggior parte dei casi si possono svolgere azioni che richiedono un investimento monetario ridottissimo, se non addirittura nulla. Si pensi al miglioramento della propria immagine online su tutti i canali, all’implementazione di una strategia di Revenue, all’ammodernamento delle procedure di accoglienza del cliente, alla possibilità di contattare gli ospiti che hanno soggiornato nella propria struttura con una newsletter di ringraziamento, per fortificare la fidelizzazione dei nostri clienti. Queste e molte altre azioni possono essere intraprese per migliorare in generale il valore globale della struttura in vista della ripresa e della normalizzazione. Sicuramente un’opportunità che non dovrebbe essere sprecata.