preloader

KPI - L'indicatore CostPAR

blog-image

Il CostPAR, acronimo di Cost per Available Room, indica il costo sostenuto per ogni singola camera disponibile.

Si calcola dividendo i costi totali (costi fissi + costi variabili) per il numero totale delle camere disponibili in hotel. Come sempre attenzione: tutti i dati devono far riferimento allo stesse periodo di tempo, e cioé il periodo che si sta analizzando.

Il CostPar aumenta con l’occupazione della struttura, dato che i costi variabili crescono con l’aumentare delle camere vendute (pulizia camera, prodotti di cortesia, utenze).

Il confronto tra CostPAR e RevPAR è fondamentale per analizzare le performance dell’hotel.

Chiaramente il prezzo di vendita di una camera non puó essere inferiore al costo, per questo motivo è condizione imprescindibile che il RevPar sia sempre superiore al CostPar per non generare delle perdite.

Purtroppo questo genere di valutazioni analitiche sono prassi poco diffuse nelle strutture ricettive indipendenti. Gestori e proprietari molto spesso non si affidano a dati certi ma alle loro sensazioni, scaturite certo da anni di esperienza, ma pur sempre valutazioni non basate su numeri concreti.

Certamente creare una strategia basata su dati analitici permette di controllare meglio i costi operativi e di creare tariffe ottimizzate, evitando cosí difficoltá finanziarie, specialmente in periodi di bassa stagione.