preloader

Che tipo di email sono piú gradite ai nostri ospiti?

blog-image

La comunicazione via email con i propri ospiti e clienti potenziali non dovrebbero mai essere lasciata al caso. Tutto deve essere considerato con attenzione quando si decide una strategia di marketing efficiente che permetta di aumentare il tasso di fidelizzazione degli ospiti ed incrementare la qualità dei nostri potenziali clienti.

Pensando a questo, un team di esperti del marketing ha condotto un interessante sondaggio sull’impatto che i diversi tipi di email hanno sulla clientela. Hanno analizzato piú di 9 milioni di emails inviate ad ospiti che avevano da poco giá soggiornato. Sono stati quindi capaci di scoprire quali tipi di email funzionano meglio e quali sono gli argomenti che interessano di più i viaggiatori, in particolare il tipo di e-mail che generano più prenotazioni.

Ecco il risultato del sondaggio, accompagnato dai miei consigli per voi! Buona lettura!

1º Posto: Email che invitano gli ospiti a condividere la loro esperienza sui social

A pochi mesi dalla partenza, puoi chiedere ai clienti soddisfatti del soggiorno di condividere le loro esperienze (su Facebook, Instagram, ecc.); è un argomento che funziona molto bene! È meglio aspettare un po’ prima di inviare questa e-mail per capire se ci sono clienti insoddisfatti della loro esperienza presso la struttura, per escluderli logicamente dall’invio di questo tipo di emails.

2º Posto: Email di Buon Compleanno

Augurare un buon compleanno funziona sempre, se lo fai al momento giusto. Bisogna evitare di inviare la mail il giorno esatto del compleanno perchè il cliente riceverá infinite email quel giorno che cancellerà con un solo clic. Si consiglia di anticipare questo evento inviando la mail almeno quattro settimane prima del compleanno. Le e-mail di compleanno sono chiaramente una buona strategia, specialmente se includiamo uno sconto speciale dedicato, poiché sono il secondo tipo di e-mail più aperto.

3º Posto: Email per San Valentino

Dovrebbe essere ovvio, ma le e-mail di San Valentino dovrebbero essere inviate solo a persone che hanno una relazione. Estraete dal vostro storico i clienti che hanno soggiornato in coppia o in famiglia, ed insieme agli auguri di San Valentino, inviate loro un’offerta speciale addizionale rispetto a quella standard, in quanto ospiti che hanno giá soggiornato presso di voi.

4º Posto: Email per ricordare un soggiorno trascorso

Questo tipo di email viene inviata generalmente un anno dopo il primo soggiorno del cliente. Tuttavia, è meglio inviarla qualche settimana prima. Il tasso di apertura di questo tipo di email è migliore se si invia qualche settimana prima. E’ sempre opportuno personalizzare il piú possibile la mail, e non perdere l’occasione per proporre sconti e offerte dedicate.

5º Posto: Email per offrire tariffe speciali per soggiorni di lavoro

Non è molto difficile sapere chi alloggia nella tua struttura per motivi di lavoro. Basta selezionare i clienti che hanno soggiornato in camera singola, dal lunedì al venerdì facendo attenzione ad escludere dalla tua mailing list i clienti che stanno già ricevendo una tariffa aziendale. Anche questo tipo di argomento genera un buon tasso di apertura.